corso di arte e creatività

Rita Bonandi

maestra d’arte

 

Nei laboratori si vuole trasmettere ai bambini un modo di guardare la realtà diverso dal solito e sollecitare il pensiero creativo che è connaturato in ognuno di noi ma che va sviluppato e stimolato.

Attraverso il gioco creativo si apprendono competenze fondamentali per lo sviluppo emotivo e cognitivo, che il bambino sarà in grado di sfruttare per rispondere alle richieste della vita quotidiana,per stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri e adattarsi con successo ai cambiamenti dell’ambiente sociale.

La creatività è la capacità di creare ed inventare qualcosa di nuovo attraverso un pensiero libero, non schematizzato o indotto da sollecitazioni automatiche; è un modo di rapportarsi alla realtà, di concepirla e viverla in maniera ricca e multiforme. Questo modo di pensare potenzia la capacità intuitiva, la percezione, le associazioni di idee e lo spirito critico.

Durante i laboratori si costruiscono oggetti partendo da materiali di riciclo disposti su un tavolo, che inizialmente non hanno alcun apparente aspetto ludico. Il procedimento di creazione di oggetti e giochi avviene attraverso un confronto e scambio con gli altri bambini partecipanti e sotto la supervisione della maestra d’arte, stimolando così capacità di lavoro in team e la fantasia.

Inizialmente questo processo è suggerito dall’educatore che presenta i materiali e che spiega come poterli assemblare per dare loro una funzione specifica. Il pensiero creativo infatti si sviluppa a partire da un bagaglio di conoscenze che successivamente portano a libere associazioni e sperimentazioni fantasiose. Se al bambino non si forniscono le conoscenze sufficienti per permettergli di mettere in atto questo processo mentale, non avrà la possibilità di sviluppare in maniera ricca e soddisfacente la capacità di creare nuove associazioni tra elementi che già conosce.

laboratori d'arte
laboratori d’arte