Massaggio neonatale

Un bambino quando nasce si separa dall’unica cosa che davvero conosce e riconosce: la sua mamma.

La necessità di vicinanza fisica del bambino è conseguenza di questa realtà: solo nel contatto e nella relazione con la madre il bambino incontra e riconosce qualcosa di familiare, di buono e di piacevole.
Il percorso coccole in culla è stato realizzato per aiutare la mamma a capire le necessità del proprio bimbo, necessità che non sono solamente quelle relative alla nutrizione o ai bisogni fisiologici, ma che riguardano proprio la relazione, il contatto, il passaggio di affetto, la comunicazione.

Il contesto creato serve al duo “mamma-bimbo” a conoscersi, ad imparare ad ascoltarsi e a rispondersi.

Il massaggio è infatti comunicazione, affetto, passaggio di amore, relazione, gioco, calore, sguardi, attenzioni reciproche, parole dette con la voce e con le mani.

La musica di sottofondo abbraccia, rilassa, scalda l’ambiente, è stimolo, è accompagnamento, è ritmicità che accompagna la danza del contatto.

Il corso è condotto dall’Ostetrica: durante gli incontri vengono descritti gli obiettivi, le tecniche, i benefici del massaggio e della musica, vengono insegnate modalità e piccole strategie per affrontare momenti critici come le coliche o le crisi di pianto del bambino.

Il corso è aperto a tutte le mamme con bimbi da 0 a 12 mesi.

Per informazioni e costi
3469656799
info@kimeya.it

Coccole in culla…le mamme raccontano

“I benefici del massaggio neonatale sono oramai riconosciuti davvero a livello internazionale, ad ogni latitudine e in ogni cultura” afferma l’ostetrica Martina “ma l’evidenza più importante per me è quella che emerge dalle mamme, da quello che mi raccontano e confidano dopo aver seguito un corso”.
Come Arianna, che dopo aver imparato la tecnica la sperimenta anche a casa “soprattutto alla sera prima della nanna…è ottimo per farsi una coccola e per rilassare la piccola prima di dormire”.
O ancora Elisa che racconta che “grazie ai massaggi ricreiamo un momento tutto nostro. Lei si rilassa molto con quello ai piedi e alle gambe. Quello alla pancia mi è stato utile soprattutto quando ha le coliche e piange!”
La possibilità di far rilassare il proprio bimbo e allerviargli le prime coliche è uno degli aspetti più apprezzati del corso, che infonde grande sicurezza alle mamme, come raccontano Silvia e Vanessa: “Il corso è stato molto bello. Non avrei mai pensato che anche i neonati potessero rilassarsi con i massaggi. Si crea un momento molto intimo e dolce tra mamma e bimbo. Così adesso il dopo-bagnetto diventa piacevole sia per me che per la mia piccina”.

Martina afferma sicura che il massaggio può anche sciogliere i “nodi” che talvolta si creano tra madre e figlio. “Ricordo di una mamma che fece il corso tempo fa” ci racconta “e che era rattristata dal fatto che il suo piccino, di 4 mesi, le sorridesse poco. Sembrava preferirle il padre, la nonna, la zia…insomma chiunque tranne che lei. Ad un incontro la vidi particolarmente emozionata e silenziosa. Solo alla fine del corso mi confidò che dopo qualche seduta di massaggio il suo bimbo fissò per la prima volta lo sguardo a lungo su di lei, uno sguardo dolce e sorridente e che per lei fu difficile trattenere le lacrime per l’emozione. Era davvero commossa e grata per aver trovato una nuova via per comunicare con il suo piccino!”.

Sono tante le emozioni che si vivono e condividono durante il massaggio. Il corso diviene un luogo non solo dove apprendere una tecnica di contatto, un nuovo linguaggio ma anche un posto in cui ritrovarsi tra mamme per confrontarsi, chiedere consigli all’ostetrica e sostenersi in questo cammino appena iniziato.