ixc_logo_360px

Insieme per Crescere è un’associazione di promozione sociale cesenate, iscritta al Registro Comunale delle associazioni di promozione sociale ai sensi della L.R. 9 dicembre 2002 n. 34.

L’associazione nasce con il patrocinio del Poliambulatorio Kimeya e con il supporto di enti locali e aziende private, accumunati dal desiderio di favorire quanto più possibile attività e progetti di accompagnamento formativo ed educativo della famiglia, degli operatori e dei bambini in età scolare, attraverso la realizzazione di progetti individualizzati che coinvolgano con attività mirate tutti i soggetti che rivestono un ruolo di indubbia importanza per il corretto sviluppo dei bambini: famiglia, scuola, servizi educativi del territorio ed enti locali, servizi di neuropsichiatria infantile, medici nutrizionisti.

In particolare Insieme per Crescere a.p.s. ha dato vita al progetto “BenEssere a scuola” al fine di dare adeguato sostegno ai bambini della scuola primaria, nonchè ai loro genitori ed ai loro insegnanti, specie in presenza di disturbi dell’apprendimento, dui cui oggi sono affetti il 7/8% degli studenti italiani (DSA e altre forme di apprendimento deficitario tra cui dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia). L’associazione Insieme per Crescere ritiene indispensabile trovare e condividere con famiglie ed operatori strumenti e metodologie che affrontino tali specifiche difficoltà e che non mortifichino le effettive capacità intellettuali dei bambini, né incidano sulla loro autostima.

Oltre a tali progetti, Insieme per Crescere a.p.s. propone attività rivolte all’adulto e all’anziano all’interno di programmi di promozione e valorizzazione di stili di vita sani e attivi ed in un’ottica socio-sanitaria.

Benessere a scuola

Il progetto nasce dall’analisi dei bisogni della scuola e dalla volontà di intervenire in maniera preventiva laddove il “disagio” dei bambini nasce e poi si trasforma a livello di “disturbo del comportamento” (ADHD) o di “disturbo dell’apprendimento” (DSA). Il disagio scolastico, infatti, è un fenomeno complesso legato sì alla scuola, come luogo di insorgenza e di mantenimento, ma anche a variabili personali e sociali e si esprime in una grande varietà di situazioni problematiche che inficiano a tutti i livelli gli attori di questo contesto. Proprio per questo suo carattere multifattoriale è necessario leggere il problema del disagio mantenendo una visione d’insieme, progettando interventi che sappiano coinvolgere le variabili personali (autostima e caratteristiche individuali dell’apprendimento), quelle relazionali nella classe (alunno-alunno e alunno insegnante) e nel contesto (famiglia-alunno, famiglia-insegnante).

Sempre più, negli ultimi anni la scuola ha subito attacchi e destabilizzazioni che ne hanno minato sia il ruolo attivo di formazione, educazione e punto di riferimento per le famiglie, sia l’autonomia economica per progettare interventi individuali ad hoc per la propria realtà. Questa situazione ha creato una spaccatura tra i due fondamentali centri educativi di un bambino: la famiglia e la scuola. Centri educativi autoritari e autorevoli che, se ben coordinati, possono invertire le criticità che sempre più frequentemente si riscontrano nello sviluppo emotivo-scolastico dei bambini.

L’iniziativa BenEssere a Scuola si propone di condurre 3 macro-interventi specifici:

1. Identificazione precoce di possibili casi di Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) quali Dislessia, Disgrafia e Disortografia,

2. Intervento specialistico sanitario in classi caratterizzate da alta “complessità”. Attività in collaborazione con gli insegnanti per lo sviluppo di PEI (Piani Educativi Individuali) specifici per i singoli casi caratterizzati da diagnosi (es. DSA o DISABILITA’) o non (es. iperattività e disturbi dell’attenzione),

3. Attività di promozione sociale per le strutture pubbliche scolastiche deputate all’organizzazione di “Piani Annuali per l’Inclusività”, così come richiesto dalla Direttiva Ministeriale 27/12/2012 “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica” e dalla Circolare Ministeriale n. 8/2013.

Circoli Didattici
Elenco dei Circoli Didattici che aderiscono all’iniziativa.
Vai alla sezione »
Formazione insegnanti
Incontri di formazione e laboratori per offrire agli insegnanti nuovi approcci teorici e pratici…
Vai alla sezione »
convegni
serie di convegni organizzati da Kimeya su varie tematiche
convegni e laboratori »
Sportelli d'ascolto
Sportelli dedicati a famiglie e insegnanti per un confronto specialistico su criticità scolastiche e relazionali…
Vai alla sezione »