ixc_logo_360px

Il progetto nasce dall’esigenza degli insegnanti di comprendere e gestire al meglio alcune dinamiche che si instaurano all’interno del gruppo classe.
Il progetto è articolato in tre mattinate con cadenza quindicinale della durata di due ore ciascuna per ogni classe. Le due psicologhe propongono giochi di interazione volti a mettere in luce le dinamiche dell’ascolto e i diversi aspetti del sé.

Al termine dei laboratori ai ragazzi viene sottoposto un test di valutazione.

Riportiamo di seguito alcune osservazioni conclusive sulle esperienze di intervento nelle classi. I giochi mettevano a confronto i singoli nel gruppo cercando di rafforzarne l’autostima e la consapevolezza di quanto di positivo c’è in se stessi e negli altri. Evidente il timore del giudizio dei compagni seguito dalla sorpresa e dalla gioia di scoprirsi accettati e apprezzati per qualità personali di cui spesso essi stessi non erano consapevoli.
Questo avviene con maggior difficoltà nei confronti degli alunni connotati in maniera negativa dal resto della classe, ma dai risultati del test finale si evince che anche in questi casi ci sia stata una presa di coscienza, da parte dei singoli e del gruppo, della possibilità che anch’essi possono essere considerati con maggior fiducia. Altrettanto positiva è stata la collaborazione degli insegnanti che hanno partecipato alla conduzione delle attività e si sono dimostrati interessati alle nuove dinamiche del gruppo classe che i giochi proposto hanno attivato. Gli insegnanti potranno, se lo riterranno opportuno, utilizzare questi elementi di riflessione riprendendo e sviluppando gli spunti emersi dalle giornate di lavoro.

Ascolto e Relazioni sono punti focali dei convegni di apertura dei progetti relativi all’anno scolastico 2015/2016, in quanto si sono rivelati di fondamentale importanza e interesse per insegnanti e famiglie di alunni di diverse età.