Medicina dell’informazione

Medicina Biofisica e dell’Informazione

La medicina biofisica affianca all’approccio diagnostico e terapeutico tradizionale una metodica strumentale non invasiva che analizza l’assetto fisiopatologico dell’organismo, misurando microcorrenti di radiofrequenze.

L’approccio biofisico permette ai medici formati attraverso il Corso Specialistico di Medicina dell’informazione di prendere in carico pazienti con situazioni sintomatologiche complesse riconducibili a qualsiasi ambito internistico:

BASI SCIENTIFICHE

L’Elettro Agopuntura di Voll (EAV) consente di misurare fasci di fotoni coerenti che formano onde armoniche in risonanza tra loro.¹
L’informazione fisica, espressa come equazione algebrica frattale, è in grado di indurre una trasformazione storica nel substrato target: l’energia elettrodinamica modula la risposta chimica del tessuto ad uno stimolo².
Ogni tipo di processo biochimico è preceduto da una connessione cibernetica che codifica l’evento consentendo un equilibrio di lavoro caratterizzato da consumi energetici minimi con altissima precisione e velocità³.Tale modello si applica ad ogni tipologia di adattamento omeostatico (endocrinologico, immunologico, nervoso, vascolare, ecc)⁴.
I fasci di biofotoni coerenti viaggiano nella matrice extracellulare all’interno dei matrisomi, strutture mesenchimali formate da glicoproteine strutturali, frammenti amminoacidi e proteine reticolari che assumono una conformazione ad alta trasmissività fotonica⁵. Il percorso informatico tracciato dai matrisomi si può identificare con il meridiano di agopuntura cinese, la cui esistenza è stata dimostrata mediante utilizzo di radioisotopi rilevati con Tomografia ad Emissione di Positroni (PET)⁶.
Alla procedura diagnostica segue un piano terapeutico personalizzato basato sull’utilizzo di fasci di fotoni coerenti immessi nel sistema biologico in esame al fine di ripristinare un buon equilibrio omeostatico⁷; in accordo con l’Effetto Compton, l’azione terapeutica potrà avvalersi di interferenza costruttiva ed interferenza distruttiva⁸.

 

Bibliografia

¹Popp ,Physical aspects of biohotons, Experientia, 1988
²Cohen, Popp Biophotn emission of the human body, Biology, 1997
³Mandelbrot, The fractal geometry of the nature, Freeman & Co,1982
⁴Wight, Structure and function of the extracellular matrix Hay ED, 1991
⁵Fesenko, Changes in the state of water, induced by radiofrequency electromagnetic fields Febs,1995
⁶Smith e Popp, Electromagnetic fields and biocommunictions Urban & Swarzenberg, 1989
⁷Zerlauth, Histologie der akupunkte, Deutsches Zschr Akut, 1992
⁸Einstein, Compton effect, Newton 1921

Specialisti attivi su questa specializzazione

Vorresti prendere appuntamento con uno/a specialista in Medicina dell’informazione?

Puoi farlo compilando il form sottostante, ti risponderemo entro qualche ora!

Nome *

Cognome *

Email *

Telefono *

La tua richiesta (inserisci anche le date e gli orari in cui sei disponibile) *

Dichiaro di avere preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per la finalità di gestione e valutazione dei curricula inviati al Titolare del trattamento