Mal di testa: guarire con la medicina alternativa

Mal di testa: guarire con la medicina alternativa

Curare mal di testa, cefalee ed emicrania in modo efficace grazie all’innovativo approccio proposto dalla Medicina dell’informazione che non utilizza farmaci ma rimedi omeopatici su misura

La cefalea è sicuramente la situazione dolorosa più frequentemente riscontrata al mondo, al punto da divenire un vero e proprio problema sociale e…. un business, naturalmente: un buon farmaco antidolorifico specifico può assicurare la fortuna della casa farmaceutica che lo produce. Parliamo di un sintomo invalidante, che spesso impedisce o ostacola molto il vivere quotidiano, inducendo i pazienti affetti a “mandare giù” qualsiasi pillola in grado di dare sollievo.

La cefalea può essere primitiva (emicrania, a grappolo, muscolo-tensiva) o secondaria (causata da: infezioni sistemiche o intracraniche, traumi cranici, ipotensione arteriosa grave, ipossia cerebrale, patologie oftalmiche, dentali, sinusitiche, nasali, auricolari, e del rachide cervicale). Del primo gruppo fanno parte quadri non gravi per la vita, ma molto invalidanti; del secondo, più raro per fortuna, forme a volte gravi o molto gravi. Dal punto di vista anatomo-patologico, può essere dovuta alla stimolazione, alla trazione o alla pressione esercitata dalle strutture della testa sensibili al dolore:

•    tutti i tessuti che ricoprono il cranio

•    il 5° (trigemino), il 9° (glosso-faringeo), il 10° (vago), tra i nervi cranici

•    i primi nervi che fuoriescono dai forami cervicali (nervi cervicali)

•    i grandi seni venosi intracranici

•    le grandi arterie della base dell’encefalo

•    le arterie durali e la dura madre della base del cranio (cefalee di origine meningea)

La dilatazione o la costrizione della parete dei vasi stimolano le terminazioni nervose e causano il sintomo doloroso. La maggior parte delle cefalee è extracranica; ictus, patologie vascolari e trombosi venose sono cause intracraniche più rare di cefalea, come del resto i tumori intracranici.