Di cosa ha paura la futura mamma?

Di cosa ha paura la futura mamma?

LA PAURA DEL PARTO la madre

  1. Ha paura che il suo compagno o le figure che sono vicino a lei in sala parto,  la possano giudicare non  all’altezza della situazione, se si  comporta da “bambina” mettendosi a piangere o a gridare.
  2. Ha paura di non farcela fisicamente e psicologicamente a sopportare la tensione emotiva dell’evento.
  3. Ha paura di soffrire a tal punto da perdere la testa e dire o fare cose fuori dal controllo vigile della ragione.
  4. Ha paura che ci possano essere delle complicazioni per lei e per il bambino.
  5. C’è infine la donna piuttosto pudica che vive con imbarazzo essere vista nuda da parte dello staff medico.

La notte in cui nacque il nostro primo figlio mi vennero le contrazioni molto forti e in sala parto l’infermiera mi ruppe le membrane.

Quando ebbe concluso questa operazione, le chiesi timidamente se potevo rivestirmi…lei mi guardò con aria incredula e fra lo stupito e il compassionevole mi rispose “saresti la prima che partorisce con le mutande!

Saremmo molto più tranquille se pensassimo che in sala parto entriamo noi, con il nostro nome, la nostra storia, la nostra paura e la nostra fragilità, non super donne capaci di controllare tutte le variabili.

 Il parto non è una performance, un esame per valutare quanto siamo brave oppure no.

Non ha senso apparire diverse da quello che siamo per farci accettare e non giudicare, il parto è un momento nostro, un incontro intimo con il dolore e la gioia ed è dedicato a noi e al nostro bambino.

Tutti coloro che ci sono vicini, sono a nostra disposizione per aiutarci e sostenerci….niente più.

Tratto da: Guida all’arrivo del primo figlio
Autrice: Dott.ssa Enrica Maffi
Collana Kimeya