Come posso aiutare il mio bimbo a parlare?

Come posso aiutare il mio bimbo a parlare?

Come posso aiutare il mio bambino a sviluppare il linguaggio?

Esistono vari aspetti della comunicazione che non sempre vengono presi in considerazione infatti bisogna sapere che il linguaggio non comprende solo parole ma anche la comunicazione non verbale composta dalla mimica facciale o dalla gestualità, e la comunicazione para-verbale ad esempio l’intensità della voce.

Talvolta il bambino non parla o sembra avere delle difficoltà non per un vero ritardo nello sviluppo del linguaggio, ma per una non assonanza, una mancanza di coordinazione comunicativa tra adulto e bambino.
La logopedista, partendo da un’analisi delle modalità comunicative dei genitori e del bambino, potrà fornire utili informazioni per aumentare il livello di attenzione della famiglia sui vari aspetti della comunicazione, come ad esempio utilizzare un linguaggio lento e lasciare al bambino il tempo necessario per processare la nostra domanda ed elaborare la sua risposta, rispettando in questo modo i suoi tempi.

Dunque potrà fornire ai genitori suggerimenti per favorire la comunicazione e migliorare la comprensione e produzione del bambino: ecco quindi che il suo gioco preferito potrà diventare un’occasione preziosa e divertente per imparare suoni e parole nuovi; inoltre anche la lettura di un libro potrà essere un momento di condivisione per aumentare l’interazione tra genitore e figlio che avrà bisogno di sostegno

Dott.ssa Cinzia Pullini – logopedista