Perché il mio bambino capisce tutto ma non parla?

Perché il mio bambino capisce tutto ma non parla?

Il mio bimbo capisce ma non parla…

I genitori aspettano con trepidazione le “prime paroline” del loro bambino, tendendo a dare poca importanza invece all’aspetto ricettivo del linguaggio, a cosa cioè il bambino comprende. Se guardiamo ai dati che gli studi ci forniscono, un bambino di 8-10 mesi comprende in media 30 parole producendone invece 1 o 2; a 18 mesi il bambino arriva a comprendere circa 215 parole, producendone invece in media 54.

Comprensione e produzione del linguaggio sembrano così procedere su due binari indipendenti…ma non è così!

La comprensione infatti si è dimostrata un ottimo indice predittivo dell’ampiezza del vocabolario in età successive.

Inoltre non tutti conoscono l’importanza dei gesti che i nostri piccoli iniziano a utilizzare con intenzionalità comunicativa tra gli 8 e 13 mesi per richiedere, mostrare, dare e indicare: sono questi gesti, chiamati deittici, che possono essere considerati la prima forma di linguaggio, e non la tanto attesa parolina!

La logopedista può aiutare i genitori a porre attenzione a questi e a tanti altri aspetti della comunicazione e del linguaggio, tramite domande mirate, informazioni e consigli utili: ad esempio occorre saper trovare il giusto equilibrio nel richiedere al piccolo di produrre o imitare suoni, in maniera tale da non essere esageratamente richiestivi ed inibirlo ancora di più. Inoltre la logopedista può consegnare ai genitori questionari da compilare a casa con precise istruzioni: essi rappresentano un utile strumento al fine di ottenere un’istantanea della modalità comunicativa del bambino nei contesti realistici della quotidianità.

Dott.ssa Cinzia Pullini – logopedista