Il significato delle prime parole

Il significato delle prime parole

Che cos’è una parola?

Con le prime paroline è come se il nostro piccolo attaccasse post-it ad azioni o entità, etichettandole!

Se stilassimo una lista delle prime parole prodotte dal nostro bambino, noteremmo che è molto simile, nei contenuti, a quella delle parole comprese: infatti il bambino utilizza le prime parole per indicare l’esistenza di qualcosa di interessante, indicare oggetti o persone che fanno parte della sua quotidianità (pappa, mamma, papà) o favori che desidera (un gioco o un cibo), riferirsi ad azioni semplici (su, giù, guarda) o regolare le azioni socialmente riconosciute (ciao, no, ancora).

Le prime paroline sono comunque sporadiche e contestualizzate, cioè si riferiscono a qualcosa presente nell’immediato contesto.

I genitori tendono a svalutare il linguaggio del bambino, non considerando realmente che cos’è una PAROLA. La parola è considerata tale se prodotta costantemente e coerentemente ad un’azione o un’entità, cioè se viene usata in maniera intenzionale per indicare un significato: in questo senso anche i suoni onomatopeici (brumbrum, miao, ecc) usati durante l’interazione o la lettura di libri devono essere considerati parole.

Consultare lo specialista del linguaggio può essere d’aiuto per analizzare e scoprire di quante parole effettive è composto il repertorio del vostro piccolo: in questa occasione la logopedista potrà inoltre fornire utili e semplici consigli per “fissare” le paroline che già fanno parte del repertorio lessicale del bimbo e per introdurne nuove.
A volte è sufficiente sfruttare un’attività routinaria e quotidiana per farlo, come ad esempio il momento del pasto o del bagnetto; oppure giocare con il bimbo mediando tramite il linguaggio, così da associarlo ad un’attività molto motivante e farlo diventare esso stesso un nuovo gioco. Tutto questo gioverà inoltre a presentare il linguaggio come un’attività piacevole e divertente, verso cui il nostro bambino sarà sempre più incuriosito e attratto!

Dott.ssa Cinzia Pullini – logopedista

La dott.ssa Pullini cura sportelli logopedici gratuiti, aperti, dove risponde a domande sullo sviluppo del linguaggio nel bambino, correzione dell’articolazione verbale fonatoria e supporto della terapia ortodontica.
Per info 0547 610024