L’importanza della logopedia nell’età adulta

L’importanza della logopedia nell’età adulta

Affrontiamo ed approfondiamo insieme il tema della logopedia focalizzandoci sulla sua importanza nell’età adulta.
Il Dott. Micheal Larosa, Logopedista di Kimeya Poliambulario della sede di Cesena, ci aiuta a far chiarezza sul significato del suo intervento nell’età adulta e geriatrica.

“Fino ad una decina di anni fa circa, il Logopedista era una figura associata quasi esclusivamente ai disturbi dell’età evolutiva”, spiega il dott. Larosa, “tuttavia oggi la popolazione italiana vive di più. Siamo più longevi. Questo comporta la necessità di migliorare la qualità di vita, soprattutto in età avanzata perché vivere di più non significa automaticamente vivere meglio!”.
“Poiché si vive di più”, continua il dottore,”bisogna confrontarsi molto spesso con patologie che prima non si riscontravano ‘semplicemente’ perché si moriva prima. Pensiamo a quante persone sopravvivono ad un ictus e hanno successivamente bisogno di determinate cure per recuperare, pienamente o in parte, la loro autonomia e le loro capacità. Per questo motivo, mi impegno costantemente per far capire quanto, nel momento di necessità, il Logopedista possa svolgere un ruolo chiave nella prevenzione e nella riabilitazione di diverse patologie rispondendo sempre in maniera personalizzata al bisogno di salute”.

Qui di seguito abbiamo sintetizzato i principali disturbi, indicati dal dott. Larosa come particolarmente presenti in età adulta e geriatrica:

AFASIA: “Mi manca la parola!”
Difficoltà nell’esprimersi mediante la parola o la scrittura (a. motoria ) o di comprendere il significato delle parole dette o scritte da altri ( a. sensoria ), dovuta a danno neurologico.

DISARTRIA: “Ho la voce impastata!”
Difficoltà nell’articolazione della parola e nella gestione di respirazione e produzione della voce, dovuta molto frequentemente a danno neurologico.

DISFAGIA: “Mi va sempre di traverso!”
Difficoltà di deglutizione di boli di varia consistenza, dovuta a alla senilità (presbifagia), a danno neurologico o ad alterazioni delle strutture anatomiche deputate.

DISFONIA: “Sono senza voce, ho la voce rauca!”
Alterazione delle caratteristiche acustiche della voce dovute a cause funzionali (maluso o sovruso della voce) e/o organiche (danni a laringe o corde vocali).

IPOACUSIA: “Non sento bene, non capisco cosa mi dicono!”
Perdita uditiva di grado lieve, medio o grave con possibile alterazione del linguaggio verbale.

DISFLUENZA: “Quando parlo mi blocco, balbetto!”
Linguaggio non fluente, in presenza di ripetizioni di sillabe e parole, prolungamento di suoni, lunghe, blocchi del flusso respiratorio o della produzione di suono (pause).

Non sottovalutate questi segnali! Kimeya Poliambulatorio ha attivato il servizio di check up logopedici in età adulta e geriatrica su appuntamento nella sede di Cesena.

Per Kimeya e i suoi professionisti, “La salute è uno stato dinamico di completo benessere fisico, mentale, sociale e spirituale. Non mera assenza di malattia” (WHO)