Cervicale e collo: consigli per le vacanze!

Cervicale e collo: consigli per le vacanze!

È ufficialmente arrivato agosto insieme alle tanto attese vacanze per moltissimi italiani. Spesso tra lettini da mare, posizione scomode, tuffi e viaggi rischiamo di fare qualche scelta non ottimale per la salute della cervicale.

Gli Specialisti Upper Cervical hanno preparato una lista di consigli e di buone pratiche da provare questa estate durante i vostri momenti di svago, per godervi le vostre vacanze in completo relax!

1. Abbronzatura o cervicale bloccata?

Stesi in spiaggia, a bordo piscina, addormentati sui lettini, sopra materassini gonfiabili… In estate ci piace prendere il sole però dobbiamo stare attenti a non sforzare la zona cervicale per non incorrere in inutili dolori e fastidi che possono rovinare la nostra vacanza.
Consigli per non rinunciare alla tintarella:

  • Non state mai sdraiati sulla pancia perché sareste costretti a stare troppo a lungo con la testa girata di fianco ed il collo torto in maniera forzata. Questa posizione per più di qualche minuto stanca i muscoli del collo anche in condizioni normali, figuratevi se soffrite spesso di cervicalgia!
  • Per abbronzare schiena e polpacci, abbassate completamente il lettino e mettetevi sdraiati su un fianco. Per fare in modo che testa e colonna siano ben allineate, utilizzate un asciugamano arrotolato e ponetelo sotto il capo all’altezza dell’orecchio. Questa è una posizione neutra che non stanca il collo e garantisce l’abbronzatura!

2. Consigli per chi ama leggere

Le vacanze sono il momento in cui finire di leggere quel libro che abbiamo sul comodino ormai da qualche mese oppure per dedicarsi a nuove letture. Quando si legge si sta fermi per molto tempo e, se non si sceglie una posizione ottimale, si rischia di sforzare eccessivamente il collo. Quindi, se volete leggere mettetevi seduti! Diversamente a leggere da sdraiati sareste costretti a puntare il mento nel petto, costringendo il collo a stare in una posizione troppo stressante per un lungo periodo.

3. Viaggi, treni, aerei…

Vacanze significa anche lunghi viaggi in macchina, in treno oppure in aereo. Per raggiungere la destinazione senza effetti indesiderati vi consigliamo di: fare in modo che il poggiatesta del vostro sedile non vi spinga la testa in avanti. La regola d’oro è sempre quella di accompagnare la naturale curva cervicale anche da seduti. Perciò, se potete regolate il poggiatesta basso in modo da potervi appoggiare il collo. Diversamente potete utilizzare un cuscino da viaggio (di quelli a ciambella) che eviterà alla vostra testa di ciondolare incontrollata.

4. Cuscini, letti, materassi…

La cosa più difficile delle vacanze è abituarsi a cuscini  diversi da quelli che abbiamo casa. Per evitare che un cuscino inadatto rovini il vostro meritato riposo potete: portarvi dietro il vostro cuscino, se viaggiate in macchina e non avete problemi di ingombro. Oppure chiedere alla reception di farvi dare due o tre cuscini diversi. Non abbiate paura di fare richieste strane, il vostro riposo è la cosa più importante.

Infine, godetevi le vostre vacanze al meglio. E se al vostro rientro volete fare un controllo per verificare che la cervicale sia ancora in salute trovate tutte le info qui.